SCOPRI LE NOSTRE VACANZE SU JONAS.it

 

[vc_separator type="transparent" thickness="0" up="34" down="0"] Copyright JONAS by Circolo Viaggi srl

[vc_row row_type=”row” use_row_as_full_screen_section=”no” type=”full_width” angled_section=”no” text_align=”left” background_image_as_pattern=”without_pattern” css_animation=”” css=”.vc_custom_1456153502843{padding-bottom: 10px !important;}”][vc_column][vc_column_text]

UMBRIA e ABRUZZO: I BORGHI PIÚ BELLI D’ITALIA

[/vc_column_text][vc_separator type=”transparent” thickness=”0″ up=”30″ down=”0″][vc_column_text]

 

La nostra bella Italia è un paese dalle mille sfaccettature! Sono più di quelli che pensiamo #iborghipiùbelliditalia, incastonati come gioielli nella penisola da nord a sud passando per il centro, partiti con l’essere poco più di un centinaio arrivano oggi ad essere più di 270.

La particolarità che li definisce tali è il loro volersi associare con una qualifica di “spiccato interesse storico e artistico” (Wikipedia) difatti in queste perle italiane non mancano mai eventi di tutti i tipi, bellezze architettoniche e iniziative di ogni genere come mostre, festival, concerti, eventi eno-gastronomici o conferenze culturali. Tutte attività volte a coinvolgere i cittadini ma anche le istituzioni locali come le scuole e le associazioni.

Quale regione detiene il podio per maggior numero di borghi? Con i suoi ben 28 borghi l’#Umbria batte ogni record posizionandosi al primo posto, seguita dalle Marche con 24 borghi e dall’Abruzzo con 23.

 

Borghi sempre più sostenibili!

Grazie ad una collaborazione con Trenitalia da Febbraio 2018 i #borghipiùbelliditalia sono collegati con il treno, rendendo più semplice ed ecologico raggiungerli. e riuscendo a dargli più valore. Un patrimonio italiano di questo tipo non deve passare inosservato o essere sottovalutato!

La collaborazione tra Trenitalia e l’associazione I Borghi Più Belli D’Italia punta anche a coinvolgere i più giovani. Il sottosegretario al Ministero dei Beni Culturali e del Turismo Dorina Bianchi ha anticipato un’iniziativa che coinvolgerà anche le scuole: “Abbiamo fatto un accordo con il Ministero dell’Istruzione per far sì che le scuole promuovano viaggi nei borghi poco conosciuti dai giovani.” Certamente questa nuova attenzione alla mobilità dolce porterà i suoi frutti ai piccoli centri abitati ma anche al paese in generale.

 

Qual è il tuo #borgopiùbelloditalia?

Category
learn