SCOPRI LE NOSTRE VACANZE SU JONAS.it

 

[vc_separator type="transparent" thickness="0" up="34" down="0"] Copyright JONAS by Circolo Viaggi srl

Balaton in bici: un lago che è quasi mare

 

Un’antica leggenda narra la triste storia di una principessa che viveva nel piccolo paese di Tihany, sopra alle acque del lago Balaton. Amava solo le sue capre dal manto dorato e aveva un cuore duro e freddo. Quando rifiutò di sposare il figlio del Re del lago, questo la punì gettandola nelle sue acque. Le capre vennero disperse e l’infelice fanciulla fu obbligata a rispondere a tutti coloro che di là passavano. Per sempre…

 

Questa è una delle leggende di questa terra, tutte da scoprire dal sellino di una bici percorrendo una suggestiva e panoramica strada, lungo la quale si incontrano piccoli paesi e villaggi con fiorenti tradizioni culturali, artigianali ed artistiche. Nel XVIII secolo il lago divenne una elegante meta di villeggiatura dell’aristocrazia asburgica, che regalò alle sue rive prestigiosi castelli, ville e dimore nobiliari, che furono costruite per ospitare l’imperatore, la sua corte e la nobiltà mitteleuropea.

Situato nell’Ungheria occidentale, nel cuore del Transdanubio, con i suoi settantasette chilometri di lunghezza e i quattordici di larghezza massima, è il più grande lago dell’Europa centrale. Il Balaton attira turisti in ogni stagione dell’anno ma è senza dubbio l’estate la stagione regina. Le sue spiagge, dotate di attrezzati stabilimenti balneari, sono ampiamente apprezzate da ungheresi e stranieri di ogni nazionalità che lo eleggono meta di vacanza, attratti dal clima mite, dalla natura, dai paesaggi che lo circondano.

 

Non furono però le spiagge ad attirare i primi nobili villeggianti, ma un altro genere di bagni, quelli alle terme, situate lungo la riva settentrionale del lago. È qui che sopravvive ancora ai nostri giorni l’atmosfera vacanziera Belle Époque. Le terme più famose si trovano a Hévíz, il cui lago naturale alimentato da sorgenti calde celebri per i loro effetti terapeutici, è il secondo lago termale più grande del mondo.

 

In un clima così favorevole non potevano mancare i migliori vini ungheresi, che si dice si ottengano dall’uva che si specchia nelle acque del Balaton.
Visitando le numerose cantine vinicole della zona è possibile degustare gli ottimi vini prodotti nella regione di Badacsony, una delle principali regioni vinicole d’Ungheria. Vini profumati, ideali per accompagnare i piatti a base di pesce del lago serviti nelle caratteristiche csarda, le antiche locande, con l’immancabile presenza di un violinista zigano.

 

[vc_separator type=”transparent” thickness=”0″ up=”37″ down=”0″]

Category
learn